TROPPO BARI PER IL CITTÀ DI MESSINA: FLORIANO MANDA IN ORBITA LA CAPOLISTA

Giallorossi timidi per un’ora di gioco e attenti più a difendere che a proporre, nel finale i cambi danno la scossa giusta ma non decisiva per agguantare un clamoroso pari

Nessun miracolo sportivo, nessun incredibile risultato ma una prestazione più che sufficiente per il Città di Messina, che nello storico San Nicola si arrende alla corazzata Bari con il risultato di 1-0.
Supremazia territoriale per la formazione di Cornacchini per 60’ minuti, poi la girandola dei cambi inverte il trend in favore della compagine del tecnico Furnari, incapace di sferrare la zampata del pareggio.
Gli obiettivi stagionali del Città di Messina non passavano di certo dalla gara contro l’attuale fuori serie del Girone I ma la sfida a Brienza e co. aumenta la fiducia in attesa del turno infrasettimanale di Mercoledì contro l’ACR, anch’essa in ripresa.
Il possibile riscatto è dunque dietro l’angolo, a patto che il Città di Messina prenda ulteriormente coscienza delle proprie possibilità in questa categoria, facendo tesoro di errori come quello che al San Nicola è valso la vittoria del Bari.
Un pizzico di concentrazione e rabbia agonistica in più e avremmo parlato di un’impresa…

Cronaca a cura di Ernesto Francia

Primo tempo: Primi cinque di gioco dai ritmi lenti: le due squadre si studiano. Al 10′ il Bari controlla il gioco e non affonda, i galletti si accendono con qualche serpentina di Floriano. Al 19′ primo pericolo nell’area giallorossa: corner di Brienza, la palla attraversa tutta l’area piccola e finisce fuori. Al 22′ il Bari inizia a velocizzare il gioco con verticalizzazioni improvvise: Brienza svaria sulla trequarti non dando punti di riferimento. Un minuto dopo proprio Brienza ci prova su punizione, ma palla alta. Al 30′ ci prova Piovanello da fuori area tiro debole bloccato da Paterniti. Al 32′ Bari in vantaggio: verticalizzazione su Simeri che scappa sul filo del fuorigioco mette dentro per Floriano che deposita in rete. Al 37′ Hamlili si inserisce in area e colpisce di testa, ma palla alta. Un minuto dopo ci prova Bellopede da fuori area, tiro centrale. Il Città di Messina prova una timida reazione, ma la 43′ è Paterniti a salvare sul tiro a giro di Hamlili. E’ l’ultima occasione del primo tempo che si chiude senza recupero. Il Bari é in vantaggio dopo i primi 45 minuti. La capolista sfrutta il suo alto tasso tecnico e la velocitá dei suoi esterni d’attacco. Un Città di Messina organizzato viene punito da una verticalizzazione su Simeri che taglia in due la difesa giallorossa.
Secondo tempo: Si riparte con gli stessi ventidue in campo. Ci prova subito Ferraù: dopo 30 secondi palla abbondantemente alta. Al 47′ risponde Floriano, che entra in area ma calcia alto da buona posizione. Cominciano i movimenti sulle due panchine, specialmente in zona riscaldamento Città di Messina. Al 52 Simeri tenta la conclusione da fuori area, con la palla che va vicino al palo. Mister Furnari prova a cambiare e inserisce Galesio per Codagnone, ma continua il lungo possesso palla del Bari: al 62′ sempre 1-0. Al 65′ Brienza si libera in area di rigore ma Bombara é miracoloso e stoppa sul piú bello il numero 10 barese. Al 66′ ancora punizione di Brienza, in area c’è Simeri che stacca di testa ma la palla finisce alta. Dopo la girandola di cambi, si vede il Città di Messina: all’86’ il neoentrato Bonamonte tenta il tiro da fuori ma pallone bloccato da Marfella. Sono 6 i minuti di recupero concessi dall’arbitro: al primo ci prova Bollino, ma il sui tiro si spegne a lato. Due minuti dopo stessa sorte per la conclusione di Ferraù. Si chiude con un pò di anticipo rispetto ai sei minuti di recupero la gara del “San Nicola”: nonostante la palese superiorità tecnica avversaria, il Città di Messina non sfigura nella difficile sfida in terra pugliese, ma il Bari si prende i tre punti con la rete di Floriano. Adesso ci sará il derby cittadino contro l’Acr nel turno infrasettimanale di mercoledì 14.

BARI-CITTA’ DI MESSINA 1-0
Marcatori: 32′ Floriano
Bari: Marfella, Cacioli, Di Cesare, Floriano (18′ st Neglia), Hamlili, Simeri (34′ st Bollino), Brienza (27′ st Feola), Piovanello (27′ st Langella), Nannini, Bolzoni, Turi. A disp.: Maurantonio, D’Ignazio, Liguori, Mutti, Gioira. All.: Cornacchini
Città di Messina: Paterniti, Fofana, Fragapane (30′ st Princi), Bellopede, Berra, Bombara, Cangemi (23′ st Bonamonte), Cardia (35′ st Calcagno), Codagnone (14′ st Galesio), Ferraù, Di Vincenzo (30′ st Cannino). A disp.: Amella, Crucitti, Trevizan, Nicosia. All.: Furnari
Arbitro: Munerati di Rovigo
Assistenti: Bernardini e Cremona di Genova
Ammoniti: Fofana (CdM), Galesio (CdM), Bonamonte (CdM)
Recupero: 0′ e 6′

#cittàdimessina #matchday #cdmfamily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *