IL CITTÀ CI PRENDE GUSTO: CANGEMI DOMA LA TURRIS

TERZO RISULTATO UTILE CONSECUTIVO PER I GIALLOROSSI CHE DI FRONTE ALLA SECONDA FORZA DELLA CLASSE GETTANO IL CUORE OLTRE L’OSTACOLO, CONQUISTANDO UNA GRANDE VITTORIA

Lo avevamo detto in tempi non sospetti: questo Città di Messina aveva solo bisogno di un po di rodaggio. 
Giunti alla XIV Giornata di Campionato l’esame più tosto era quello della Turris, sconfitta questo pomeriggio grazie ad un prestazione cinica e difensivamente ineccepibile. 
Gli spunti positivi sono tanti: dall’ottima prestazione di Nicosia, centrocampista classe 2000 all’esordio dal 1° minuto, al battesimo del difensore 2001 Pietro Grasso in categoria, alla sempre maggior convinzione di questo gruppo di stupire ancora. 
Alessandro Cangemi segna la terza rete nelle ultime due partite e diventa il capocannoniere stagionale salendo a quota 4. 
Il calendario non regala soste e tra Mercoledì e Domenica gli incroci con Locri ed Igea Virtus scioglieranno gli ultimi dubbi sulle reali ambizioni di Bombara e co.

P.S. Bravo Giuseppe Furnari ma anche questo lo avevamo detto in tempi non sospetti…

L’infermeria piena e la squalifica di Berra non ostacolano il tecnico peloritano nella scelta del modulo: 3-5-2. 
Paterniti confermato tra i pali con Bellopede, Bombara (al rientro) e Fragapane in difesa. Esterni affidati come di consueto e Fofana e Cannino mentre in mediana è Nicosia ad avere una chance al fianco di Calcagno e Cangemi. Tocca a Princi in attacco al fianco di Galesio.

PRIMO TEMPO

La Turris parte forte e al 4′ Celiento alza la mira da ottima posizione. 
I campani cercano con insistenza la rete nei primi minuti e al 6′ Paterniti sbarra la strada del vantaggio a Longo. 
Alla prima occasione il Città passa: punizione di Calcagno, batti e ribatti in area ma Cangemi spara forte verso la porta e regala l’1-0 ai giallorossi.
Il Città di Messina è magistrale nel gestire il risultato acquisto e al 39′ l’ultima occasione della frazione è di Addessi che calcia alto su calcio di punizione

SECONDO TEMPO

Cannino non ce la fa e a inizio secondo tempo è il turno di Crucitti. 
Episodio dubbio al 48′: traversone dalla destra per Longo che viene abbattuto in area da Paterniti. Paura per l’attaccante che resta a terra per alcuni minuti. L’arbitro lascia correre. 
La Turris spinge alla ricerca del gol del pareggio ma al 14′ è ancora Paterniti a dire di no a Vacca, servito da Celiento. 
La partita viene saggiamente addormentata dai padroni di casa che vedono un eterno Bombara in grande spolvero e preciso in ogni chiusura. 
A tre dalla fine gli ospiti si divorano il pari: calcio d’angolo dalla destra, rovesciata di Guarracino, Paterniti respinge sui piedi di Varchetta che da ottima posizione manda altissimo.
Al 46′ Longo di testa manda di poco a lato e al 50′ Cunzi impegna Paterniti che riesce a deviare in corner.

CITTA’ DI MESSINA-TURRIS 1-0
Marcatori:
11′ Cangemi

Città di Messina: Paterniti, Fofana, Cannino (1′ st Crucitti), Bellopede (27′ st Grasso), Bombara, Fragapane, Cangemi (20′ st Costa), Calcagno, Galesio, Princi (25′ st Codagnone), Nicosia (46′ st Silvestri). A disp.: Amella, Dama, Grasso, Quintoni, Motta. All.: Furnari
Turris: D’Inverno, Esempio (32′ st Formisano), Lagnena (23′ st Riccio), Varchetta, Marino, Aliperta, Fabiano, Vacca, Longo, Addessi (39′ st Guarracino), Celiento (18′ st Cunzi). A disp.: Casolare, Federico, Leone, Franco, Tarallo. All.: Fabiano
Arbitro: Croce di Novara
Assistenti: Venuti di Valdarno e Carpano di Siena
Ammoniti: Varchetta (T), Bellopede (CdM), Aliperta (T), Addessi (T), Crucitti (CdM), Nicosia (CdM), Fofana (CdM)
Recupero: 2′ e 6′

#cittàdimessina #unitisivince #cdmfamily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *