CITTÀ SPENTO: TONFO DI FINE ANNO CONTRO IL CASTROVILLARI

GIALLOROSSI IRRICONOSCIBILI NELL’ULTIMA GARA DELL’ANNO. PADRONI DI CASA AVANTI A FINE PRIMO TEMPO E DILAGANTI NELLA RIPRESA

E’ un Città di Messina che torna malconcio dal “Mimmo Rende”, subendo una pesante sconfitta per 3-0 dalla formazione di mister Marra.
Il risultato rotondo maturato nei 90 minuti in terra calabrese viene accompagnato dalla peggiore prestazione stagionale della compagine di Giuseppe Furnari, sufficiente nella prima parte di gara e incapace di reagire alla rete subita nei minuti di recupero del primo tempo, rischiando l’imbarcata nella ripresa.
Sia chiaro: il Città di Messina non era una squadra di fenomeni prima e non sarà una squadra di brocchi adesso ma questo girone I, dove gli equilibri mutano di settimana in settimana senza lasciare spazio per rifiatare a nessuno, è un raggruppamento che fino alla chiusura del torneo vivrà di scontri diretti dal terzo al diciottesimo posto, comprendendo una serie di squadre che di volta in volta potrebbero affrontarsi sia per la zona play-off che per quella play-out.
La compagine messinese staccherà la spina per qualche giorno appena, per ritrovarsi alla ripresa degli allenamenti con l’obbiettivo di riscattarsi alla prima occasione utile: la gara del 6 Gennaio contro la Palmese. 
Resta l’amaro in bocca per non aver sfruttato una gara che, grazie ad un esito diverso, avrebbe inserito il Città di Messina nella griglia play-off, appena auspicabili due mesi fa.

Il 3-5-2 giallorosso vede Paterniti tra i pali, Bellopede, Berra e Bombara in difesa, esterni con Fofana e Fragapane, mediana composta da Nicosia, Ferraù e Cangemi. Attacco affidato a Galesio e Princi

PRIMO TEMPO

I primi cinque minuti sono di marca locale e basta appena un giro di orologio ad Ennin per bussare in zona Paterniti, senza creare grossi pericoli.
Al 5’ Puntoriere alza la mira su calcio di punizione.
Prima chance per il Città di Messina al 10’ ma la conclusione di Ferraù viene deviata in angolo.
Due minuti più tardi è ancora il Città a farsi notare: combinazione Cangemi-Galesio e calcio di punizione dal limite. Berra sfiora l’incrocio.
Il primo tempo è giocato ad armi pari e intorno alla mezz’ora le conclusioni prima di Puntoriere su assist di Lavrendi e poi di Forgione su cross di Canale non sortiscono la rete del vantaggio.
E’ un Città che pare aver trovato le misure al 34’ su incursione di Fragapane solo un grande intervento difensivo di Vona nega il tiro dello 0-1 a Cangemi.
Princi al 41’ calcia debolmente verso la porta e al 43’ è necessario il migliore Paterniti per fermare Canale che approfitta di un errore di Berra.
Il direttore di gara assegna due minuti di recupero e proprio allo scadere una disattenzione di Ferraù libera Lavrendi al contropiede, pallone in area per Ennin che sfodera un gran destro e porta i lupi in vantaggio.

SECONDO TEMPO

Triplo cambio nel Città di Messina che prova a pescare dalla panchina i giusti rimpiazzi per riacciuffare la gara. Fuori Berra, Ferraù e Fofana, dentro Silvestri, Calcagno e Crucitti.
La musica non cambia, anzi peggiora ed è ancora Paterniti al 46’ a evitare il raddoppio su tentativo di Puntoriere.
Il Città non è mai rientrato dagli spogliatoi e come scontata conseguenza al 53’ il Castrovillari va ancora a segno, stavolta con Forgione.
Paterniti oggi è costretto agli straordinari e tiene a galla i suoi al 57’ deviando sulla traversa l’ennesima staffilata di Ennin.
I rossoneri penetrano facilmente in area di rigore e l’estremo difensore giallorosso risponde bene al 64’ sul solito Puntoriere.
La formazione di mister Marra è in totale controllo del match ed al 76’ chiude definitivamente i giochi grazie ad un calcio di rigore realizzato da Puntoriere.
Il passivo rischia di diventare pesante a questo punto ma l’ultima occasione è di Galesio che al minuto 86’ estrae dal cilindro un destro che solo la gran parata di Ruggiero mette in angolo.

Castrovillari-Città di Messina 3-0: 45′ Ennin, 54′ Forgione, 78′ rig. Puntoriere

CASTROVILLARI: Galluzzo, Corsaro, Grimaldi, Vona, Lavrendi, Ennin, Canale, Lomasto, Ielo, Forgione, Puntoriere. A disp.: Caparro, Della Guardia, Fioretti, La Pietra, Ruggiero, Lanza, Villa, Mocchi, Indelicato. All. Bruno.

CITTÀ DI MESSINA: Paterniti, Fofana (46′ Calcagno), Fragapane, Bellopede, Berra (46′ Crucitti), Bombara, Cangemi, Ferraù (46′ Silvestri), Galesio, Princi, Nicosia. A disp.: Berikashvili, Dama, Grasso, Quintoni, Costa, Codagnone. All.Furnari.
ARBITRO: Valerio Vogliacco di Bari (Croce-Orlando Ferraioli).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *