CITTA’ E ROCCELLA NON SI SFIORANO: SCIALBO 0-0

FINISCE IN PARITA’ UNO DEI MATCH CHIAVE DELLA CORSA SALVEZZA. MEGLIO I CALABRESI AI PUNTI. LOCALI STERILI E POCO INCISIVI

Il Città di Messina interrompe la serie di sconfitte consecutive che la accompagnavano dalla trasferta di Castrovillari ma non va oltre la parità nella sfida salvezza contro il Roccella.
Un pareggio che muove poco la classifica visto il contemporaneo segno X tra Locri e San Cataldese.
Un match avaro di nitide occasioni, in particolare per i giallorossi che non riescono a sfondare nel confronto con l’ordinato team calabrese. Nessun guizzo, nessuna giocata che possa scalfire l’equilibrio del Despar Stadium. 
La formazione del tecnico Passiatore non rischia quasi mai e solo un gran salvataggio sulla linea di Fragapane consente al neo-acquisto Landi di mantenere la propria porta inviolata. 
Poco altro da segnalare e attenzione rivolta inevitabilmente al prossimo scontro con il Troina, in un derby siciliano che metterà in palio altri punti pesantissimi.
Il tecnico Furnari ripropone il 3-5-2 e davanti al sopracitato Landi torna in difesa Bellopede, in linea con Bombara e Fragapane. Nuova chance per Fofana sulla destra con Quintoni sulla fascia opposta. In mediana Calcagno (il migliore del Città di Messina) affiancato da Nicosia e Bonamonte. Attacco sulle spalle di Galesio e Santoro.

Cronaca a cura di Ernesto Francia

PRIMO TEMPO
La prima occasione arriva al 3′ con una punizione di Asselti che attraversa tutta l’area di rigore e si spegne sul fondo. 
La partita è lenta e caratterizzata dai ritmi lenti. 
Al 18′ schema del Città di Messina su punizione che porta al cross di Bonamonte per Galesio fermato dall’arbitro per gioco pericoloso. 
Al 33′ il Cdm si divora il vantaggio: Bonamonte si libera sull’out destro mette in mezzo per Nicosia che dal dischetto dell’area di rigore calcia alto. 
Al 35′ ancora Città con Santoro che calcia basso ma Scuffia salva di piede. 
Al 38′ il Roccella vicino al vantaggio con Djowobo che dopo due dribbling calcia a botta sicura, ma Fragapane salva sulla linea.

SECONDO TEMPO

Si riparte con gli stessi 22 in campo. 
Ci prova Galesio dopo tre minuti ma palla a lato. 
Partita molto nervosa e l’arbitro inizia ad estrarre cartellini gialli. 
Al 16′ ci prova il neo entrato Pizzutelli su punizione, ma Landi para in due tempi. 
La partita scorre lentamente senza emozioni e, dopo la girandola di cambi, si conclude dopo 4 minuti di recupero.

CITTA’ DI MESSINA-ROCCELLA 0-0
Città di Messina: Landi, Fofana (20′ st Cannino), Quintoni, Bellopede, Bombara, Fragapane, Nicosia, Calcagno, Galesio (40′ st Princi), Bonamonte (32′ st Codagnone) Santoro (12′ st Argomenti). A disp.: Berikasvili, Grasso, De Lucia, Ferraù, Silvestri. All.: Furnari
Roccella: Scuffia, Cordova, Asselti, Amelio, Osei, Strumbo, Ngom, Tassone (16′ st Pizzutelli), Colaianni, Djowobo, Messina. A disp.: Spano, Filippone, Zukic, Braglia, Braglia, Ritano, Busatta, Mesiti, Akonedo. All.: Paratore
Arbitro: Giaccaglia di Jesi
Assistenti: Mangoni e Camoni di Pistoia
Ammoniti: Bonamonte (CdM), Messina (R), Argomenti (CdM), Bellopede (CdM), Strumbo (R)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *