Il Città di Messina “torna” tra i banchi di scuola: Società e calciatori tra gli studenti del “Salvatore Quasimodo”

Questa mattina, presso la sala conferenze dell’Istituto “Salvatore Quasimodo”, il Città di Messina ha “incontrato” gli studenti dell’indirizzo AFM “Management Sportivo”, per discutere sul tema “aspetto manageriale delle società calcistiche dilettantistiche”.

La partecipata conferenza è stata aperta dal Dirigente Scolastico Prof.Pietro G. La Tona e dal Prof.Francesco Pellico, che hanno dato il benvenuto alla Società peloritana, sottolineando l’importanza per gli studenti del proprio istituto di toccare con mano una realtà avanguardista nel settore calcistico dilettantistico.

Il primo intervento targato Città di Messina è stato affidato al Presidente Maurizio Lo Re, che, partendo dal mero concetto di “Manager”, ha descritto agli studenti del plesso di Viale Giuseppe Motta, il “modello impresa” in cui la Proprietà investe ormai da più di 4 anni. 
Lo stesso Presidente, concentrandosi su una celebre citazione di Martin Luther King, ha concluso ribadendo che: “Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla”.

La parola è passata poi al Direttore Generale Giovanni Cardullo, che ha esposto lo “schema piramidale” per cui all’interno del Città di Messina ruotano più di 55 soggetti, ognuno con un ruolo chiave per la totale economia del progetto: dal Presidente al magazziniere”. 
Cardullo ha descritto la scalata che permette al Cittò di Messina di partecipare al Campionato di Serie D in questa stagione, rimarcando i momenti più difficili di questa avventura, retta dalla programmazione e della coesione tra gli attori in scena.

La chiusura dei lavori ha visto l’intervento del Resp.Comunicazione della Società Andrea Ipsaro Passione, incisivo nel sottolineare l’impatto del mondo sportivo sui nuovi mezzi di comunicazione: il Città di Messina è una Società che investe profondamente nella comunicazione 3.0, dove i Social Media rivestono un ruolo chiave per confrontarsi con i propri supporters.

Conclusa la conferenza, Società, calciatori e studenti si sono ritrovati all’interno del campo di calcio a 5 dello stesso Istituto per un momento ludico che ha visto il confronto tra i rappresentanti della formazione giallorossa e gli alunni del plesso scolastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *