IL PORTICI SCHIAFFEGGIA IL CITTÀ: QUINTO K.O. CONSECUTIVO

LA CRISI GIALLOROSSA CONTINUA AL SAN CIRO DOVE AL PORTICI BASTA UN TEMPO PER CHIUDERE LA PRATICA

Nessun alibi per il Città di Messina che in terra campana si schianta davanti ad un ottimo Portici. 
I peloritani restano ancora a secco in questo girone di ritorno e la classifica inizia a prendere una brutta piega con le dirette contendenti a rosicchiare punti importanti. 
Traumatico il primo tempo di Fragapane e co, spazzati via dai biancazzurri che dopo aver rischiato di subire lo svantaggio (ghiotta occasione per Grasso), trovano a ripetizione la via della porta, delineando un pesante 4-0.
La seconda frazione, che si apre con l’espulsione porticese, non regalerà la reazione sperata. 
I padroni di casa falliscono la manita in almeno due occasioni, per poi subire il gol della bandiera giallorossa realizzato su rigore da Galesio, al quinto centro in Campionato.
Un’amara settimana attende Giuseppe Furnari e i suoi, attesi dalla doppia sfida con Roccella e Troina che varrà una generosa fetta nella corsa alla salvezza diretta.
Serviranno nervi saldi, meno errori individuali e…un cuore decisamente più grande.

Cronaca a cura di Ernesto Francia

PRIMO TEMPO

Parte bene il città di Messina che sfiora il goal al 4′ con Quintoni direttamente da angolo. Al 10′ l’occasione più ghiotta con il cross di Dama, la sponda di Bombara per Grasso che da due passi mette alto. Al 18′ passa il Portici con Onda che raccoglie una palla filtrante e mette dentro. Al 31′ arriva il raddoppio con Di Prisco servito da una sponda di Improta. Al 35′ ancora Improta ci prova col diagonale. Il tris arriva al 43′ con Coratella servito da Onda. All’ultimo respiro del primo tempo arriva infine il quarto goal con un tocco dubbio fra Grasso e Di Prisco che si infila nell’angolino.

SECONDO TEMPO

Subito in campo Santoro e Bonamonte per Grasso e Codagnone. È un monologo Portici che sfiora il goal al 53 con il tiro di Coratella, poi salvataggio di Berikashvili su Di Prisco al 55′. Cinque minuti dopo i campani restano in dieci uomini per l’espulsione di Sall. Al 79′ il goal della bandiera giallorossa lo sigla Galesio su calcio di rigore. Al 91′ c’è ancora tempo per un salvataggio in uscita di Berikashvili su D’Angelo lanciato a rete.

PORTICI-CITTA’ DI MESSINA 4-1
Marcatori: 18′ Onda, 31′ Di Prisco, 43′ Coratella, 47′ pt Di Prisco, 34′ st (rig.) Galesio (CdM)
Portici: Marone, Boussada (4′ st Panico), Salimbè, Nappo, Sall, Cretella, Atteo (18′ st Cardinale), Di Prisco, Improta (40′ st Imbimbo), Onda (27′ st Felleca), Coratella (11′ st D’Angelo). A disp.: Antico, Marzano, Romano, Carrafiello. All.: Liguori
Città di Messina: Berikashvili, Crucitti (32′ st Fofana(, Fragapane, Grasso (1′ st Bonamonte), Bombara, Dama, Nicosia (30′ st Miotto), Quintoni, Galesio, Argomenti, Codagnone (1′ st Santoro). A disp.: Paterniti, Bellopede, Ferraù, Silvestri, Princi. All.: Furnari.
Arbitro: Iacobellis di Pisa
Assistenti: Cataneo di Foggia e Festa di Barletta
Ammoniti: Boussada (P), Quintoni (CdM), Coratella (P), Sall (P)
Espulsi: 15′ st Sall (P – doppia ammonizione)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *