CdM – Bari senza sorprese: i “galletti” cantano 3 volte

Le resistenze giallorosse reggono poco meno di mezz’ora, poi i pugliesi prendono il largo con le reti di Floriano e Neglia, intervallate dallo sfortunato autogol di Fragapane. Galesio dal dischetto sigla l’ottava marcatura stagionale

Non ci si aspettava di certo un risultato diverso dalla sfida del Despar Stadium, il Bari vince e prosegue spedita verso la promozione diretta in Serie C dopo la vittoria per 1-3 contro il Città di Messina.
Per i peloritani, alla prima dopo due stagioni e mezzo senza Furnari in panchina, esordio del tecnico Franco Viola.
L’allenatore calabrese, nonostante le imponenti qualità avversarie, ha comunque provato a giocarsela, ribaltando lo storico 3-5-2 in favore del 4-3-3. Una modifica non da poco nell’assetto tattico del Città di Messina, che possibilmente darà i propri frutti nel prossimo futuro.

Davanti al portiere Landi, la linea difensiva vedeva da destra a sinistra Silvestri, Berra, Bombara e Fragapane, in mediana Calcagno affiancato da Ferraù e Nicosia, in avanti il tridente formato da Fofana, Galesio e Bonamonte.

Il Bari dal canto suo ha infiammato a tratti l’incontro, forte di assoluti top player in ogni reparto e di una panchina così lunga e ben fornita, da poter disputare due campionati in parallelo.
Se il risultato evidenzia la forza offensiva dei pugliesi, va comunque sottolineata la diga difensiva della coppia Di Cesare – Cacioli, giganteggianti in ogni offensiva locale.

Tornando in casa Città di Messina, la salvezza diretta si allontana di ulteriori tre lunghezze, visto il successo dell’ACR Messina contro il Gela e saranno proprio i biancoscudati i prossimi avversari della formazione di mister Viola, in una sfida dove un eventuale risultato negativo renderebbe i play-out un’inevitabile conseguenza. 

PRIMO TEMPO

Il Città di Messina parte forte e con convinzione. Al 5′ va vicino al vantaggio con Bombara che, in mischia, calcia e colpisce il palo. Al 7′ risponde il Bari con Floriano che anticipa Landi in uscita ma l’esterno destro va di poco fuori. Al 13′ viene omaggiata la memoria di Davide Astori con un lungo applauso. Al 18′ il Bari pareggia i legni con la traversa colpita da Hamlili. Al 20′ il Bari sfiora ancora il vantaggio con Di Cesare che, su calcio d’angolo, spreca di testa. È il preludio al goal che arriva al 29′ con Floriano con un preciso destro sul secondo palo. Il Cittá di Messina sbanda ed al 35′ Neglia colpisce un palo su splendido destro al volo. Al termine della prima frazione c’é spazio anche per un destro di Simeri con Landi che si fa trovare pronto.

SECONDO TEMPO

Episodio decisivo in apertura: al 4′ Simeri scappa sul filo del fuorigioco e mette un cross dentro che Fragapane, goffamente, insacca nella propria porta. Il tris arriva poco dopo al 12′ con Neglia che batte Landi, dopo il perfetto assist di Simeri. Il Bari controlla il gioco ed i ritmi rallentano. Al 25′ il Cittá di Messina la riapre con Galesio abile a trasformare un calcio di rigore. I giallorossi provano ad accorciare ulteriormente al 38′ con Calcagno, ma la sua punizione va di poco a lato del palo di sinistra. L’ultimo tentativo al 44′ con Lorefice, ma Marfella respinge in angolo.

CITTA’ DI MESSINA-BARI 1-3
Marcatori: 29′ Floriano, 4′ st (aut.) Fragapane, 12’st Neglia, 26′ st (rig.) Galesio

Citta di Messina: Landi, Silvestri, Fragapane (45′ st Quintoni), Nicosia (28′ st Santoro), Berra, Bombara, Fofana, Ferraù (9′ st Lorefice), Galesio, Calcagno, Bonamonte (9′ st Codagnone). A disp.: Berikashivili, Bellopede, Cannino, Quintoni, De Lucia, Princi. All.: Viola
Bari: Marfella, Cacioli, Di Cesare, Floriano (30′ st Iadaresta), Hamlili, Simeri (45′ st Pozzebon) Neglia, Bianchi, Piovanello (41′ st Nannini), Quagliata, Bolzoni. A disp.: Bellusi, Mattera, Liguori, Aloisi, Langella, Turi. All.: Cornacchini
Arbitro: Emmanuele di Pisa
Assistenti: Moroni di Treviglio e Meloni di Olbia

Ammoniti: Calcagno (CdM), Galesio (CdM), Simeri (B), Codagnone (CdM), Cacioli (B), Lorefice (CdM)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *