IL CITTA’ BEFFATO NEL FINALE: CRUCITTI METTE LE ALI ALLA CITTANOVESE

Il rigore (più che dubbio) del capitano giallorosso condanna il rientrante Furnari alla sconfitta a cinque minuti dalla fine

Trasferta amara per il Città di Messina, che brilla sul campo della quotata Cittanovese non riuscendo ad ottenere nemmeno un punto, che alla fine della corsa sarebbe stato anche meritato.
Partita decisa da un penalty del capocannoniere Crucitti che consegna ai peloritani la 15esima sconfitta stagionale, nonostante la prestazione offerta fosse sicuramente tra le migliori dell’ultimo periodo.
Il rigore accordato da De Capua di Nola è più che generoso.
Il rientro in panchina di Furnari è dunque senza sorrisi, anzi, preoccupa l’infortunio accorso a Giuseppe Costa nel secondo tempo, in vista della volata finale delle ultime cinque partite.
Il Città resta a +5 sulla zona rossa, occupata dal Rotonda che dovrà però recuperare la sfida di Troina, situazione dunque più che delicata, anche perchè la salvezza diretta dista ormai 8 punti.
Nota di merito per Alessandro Cangemi, a cui sono bastate meno di due partite per ritrovare il gol (5 stagionale) dopo il lungo infortunio.

PRIMO TEMPO

Il Cittá di Messina parte forte ed al 3′ va al tiro con Di Vincenzo, palla alta. Al 10′ è il turno di Cannino che dribla due avversarsi e calcia di destro ma palla centrale. Un minuto dopo risponde la Cittanovese con Napolitano che si divora il vantaggio da ottima posizione. Al 20′ ancora Di Vincenzo lanciato a rete supera l’avversario con un sombrero e calcia a botta sicura, ma Cassalia si esalta di riflesso. Tra il 30′ ed il 35′ doppia occasione di marca Cittanovese: prima con il tentativo centrale di Napolitano, poi con il tap in alto di Abayan. Al 38′ é, però, il Cittá di Messina a divorarsi il vantaggio: Cassalia sbaglia il rilancio, Di Vincenzo intercetta supera il portiere ma si fa rimontare da Scoppetta che salva miracolosamente.

SECONDO TEMPO

Il Cittá di Messina riparte con grinta ed al 47′ ancora con Di Vincenzo si divora il vantaggio calciando su Cassalia. Dal goal sbagliato al goal subito: al 49′ contropiede della Cittanovese, sponda di Abayan per l’accorrente Ficara che calcia dal limite e trova l’incrocio con una leggera deviazione. Il Cittá non ci sta e raggiunge il pareggio al 56′ con Cangemi che raccoglie un pallone prolungato da Di Vincenzo e deposita in rete anticipando Cassalia. La partita scorre senza particolari occasioni inframezzata da sostituzioni e tanti falli. All’84’ l’episodio decisivo: mischia in area di rigore del Cittá di Messina, prima Paviglianiti colpisce un palo, poi l’arbitro fischia un dubbio calcio di rigore per un contatto in area. Il capocannoniere Crucitti è freddo e non sbaglia dagli undici metri. Il Cittá di Messina prova una reazione ma non riesce a trovare la via del pareggio.

CITTANOVESE – CITTA’ DI MESSINA 2-1
Marcatori: 4′ st Ficara, 11′ st Cangemi (CdM), 40′ st (rig.) Crucitti

Cittanovese: Cassalia, Tomas, Paviglianiti, Mansueto (18′ st Cianci), Scoppetta (18′ st Alfano), Gioia (20′ st Trofo), Ficara (43′ st Condemi), Villa (36′ st Cataldi), Abayan, Crucitti, Napolitano. A disp.: Foti, Toray, Dagostino, Genovesi. All.: Zito
Città di Messina: Paterniti, Silvestri (28 ‘ st Crucitti L.), Cannino, De Lucia, Berra, Bombara, Cangemi (36′ st Bonamonte), Nicosia, Galesio (19′ st Codagnone), Costa (30′ st Calcagno), Di Vincenzo (38’ st Santoro). A disp.: Landi, Fragapane, Grasso, Ferraù, Calcagno. All.: Furnari
Arbitro: De Capua di Nola
Assistenti: Romano di Nola e Vitale di Napoli
Ammoniti: Gioia (C), Galesio (CdM), Crucitti (C), Silvestri (CdM), Berra (CdM), Ficara (C)
Recupero: 3′ e 6′

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *